Mario Casella

English-Bio 

Bio-Deutsch 

Mario Casella  (1959) è laureato in lettere e  fin da ragazzo pratica attivamente l’alpinismo. Nel 1985 ottiene il diploma federale di guida alpina. Nello stesso anno inizia la sua attività giornalistica abbinandola a quella di guida.
Il giornalismo diventa poi la sua professione a tempo pieno, dapprima per la radio (RSI) e poi per la TSI (Televisione della Svizzera italiana – vedi www.rsi.ch ) dove  realizza documentari e inchieste soprattutto all’estero (caduta muro Berlino, ex Germania est, ex paesi dell’est, Russia, Cernobyl, Croazia, Bosnia, Serbia, Kosovo, Cecenia, ecc.).

Mario_Casella2Per un paio d’anni ricopre la funzione di responsabile della Redazione esteri al Telegiornale e dal 1997 alla fine del 2000 si trasferisce a Washington in qualità di corrispondente per la TSI dagli USA. Rientrato in Svizzera, lavora a tempo parziale per la TSI dove produce specialmente documentari e reportages lunghi.  Nel rimanente tempo realizza documentari come free-lance e frequenta le montagne del mondo intero partecipando tra l’altro a numerose spedizioni extraeuropee.

Dopo molteplici esperienze sull’intero arco alpino, ha salito alcune tra le cime più alte del mondo (Cho Oyu senza ossigeno 8201 m / Tibet, Nevado Huascaran 6768 m / Ande Peruviane, Mount Mc Kinley 6195 m/ Alaska , Pic Lenin 7134 m / Kirgizistan, Muztaghata con sci 7546 m / Cina , Traversata Nord-Sud con sci Elbrus 5642 m / Russia – vulcano Damavand 5671 m / Iran , Ararat 5137 m/Turchia, Kazbek  5047 m con sci/Georgia e altre ancora)

Cho OyuIl versante nepalese del Cho Oyu,
la sesta montagna della terra per altezza con i suoi 8201 m

Sull’esperienza di una delle sue  avventure, il tentativo di scalata al Gasherbrum IV (7929 m) ha pubblicato il libro “CIME DI GUERRA – Il Gasherbrum IV nel conflitto tra India e Pakistan”, ed. CDA Vivalda, Torino, 2004.  cfr. libri

Il libro è pubblicato anche in francese dall’editore Filigranowa (per dettagli clicca qui ).

Dal 2004 al 2007 è stato produttore responsabile del “Magazine” d’informazione televisivo della TSI “Falò” (cfr. www.rsi.ch/falò).  Nella primavera del 2007, pur mantenendo un contratto a tempo parziale con TSI, ha lasciato questa carica per dedicarsi maggiormente alla montagna, alla documentaristica indipendente, alla scrittura e alla famiglia.
Ha realizzato vari documentari come indipendente (cfr. film), in collaborazione con Fulvio Mariani e la casa di produzione Iceberg-Film, e nel 2011 ha pubblicato un nuovo libro (“Nero-bianco-nero: un  viaggio tra le montagne e la storia del Caucaso”, cfr. libri)
Nell’estate 2012 con Fulvio Mariani ha ideato e prodotto una nuova trasmissione settimanale estiva di montagna per la TV svizzera di lingua italiana – RSI (SOTTOSOPRA: orizzonti di montagna cfr.www.rsi.ch/sottosopra ). Il programma, forte del successo di pubblico e di critica, è ormai giunto nel 2017 alla sua sesta stagione.

Nel  2014 ha pubblicato il suo terzo libro, il volume di racconti “Calendario verosimile”, cfr. libri)

Negli ultimi 4 inverni, sempre con l’amico regista Fulvio Mariani, Mario è stato impegnato nella produzione di un lungo documentario sulla vita delle popolazioni che vivono tra le montagne lungo l’antica Via della seta. L’uscita della trilogia di documentari, dal titolo “Le nevi della seta”, è avvenuta a inizio 2016. Alcune TV (RSI, ARTE, ecc.) ne hanno già proposto alcune versioni, mentre la versione originale integrale viene attualmente proposta in proiezioni puntuali in sala da cinema e in vari Festival del film di montagna.

Da anni Mario viene invitato a far parte delle giurie di importanti Festival del film di montagna (Trento, Graz, Lessinia-Verona).

Mario è sposato con Lisa e padre di due figli: Emma (18 anni) e Zeno (20 anni).